Ancora cozze…

Linguine cozze e zucchine al profumo di mentuccia

 

E che ci posso fare se per me maggio e gli inizi di giugno sono i mesi della ‘cozza’, gli unici due nei quali riesco a trovare le cozze di scoglio di una grandezza giusta (più grasse che grosse) e dal sapore unico, non lo dovrei dire, ma adoro le cozze di Posillipo, quelle di Trentaremi, fatte con la maschera, le pinne e un bel retino nero in vita a circa 3/4 metri di profondità, due volte all’anno riesco ad averle dai barcaioli di Marechiaro (amici da quando facevo i tuffi allo Scoglione), ma per il resto degli acquisti vado sul sicuro con quelle della società di mitilicoltura presente a Bacoli che è dotata di un impianto di depurazione perfettamente efficiente nel porto di Baia.

Le cozze di Posillipo ci sono: sapide e callose, le zucchine piccoline, direi novelle anche, manca una spezia inebriante e allora cosa c’è di meglio della menta in compagnia di un trito di aglio nuovo? Niente, solo la dovuta tranquillità per assemblare ciò che nella mente e negli occhi è ben definito.

 

 

Mentre le linguine seguono il loro corso in acqua in ebolizione salata, in una bella padella alta friggo le piccolissime e tenere zucchine tagliate a rondelle per non più di 5 minuti, mentre in una pentola alta con coperchio apro le cozze a fuoco vivo.

Gli ingredienti sono tutti pronti, è il momento di far soffriggere in olio extravergine l’aglio tagliato a pezzetti che elimino prontamente una volta dorato, quindi aggiungo le zucchine e le cozze sgusciate con un ricco bicchiere della loro acqua filtrata con cura.

Passo allora a mantecare la pasta, cioè a consentire alle linguine di assorbire tutto il sapore del condimento, bastano 6/7 minuti, il resto è solo dedicato ad impiattare aggiungendo della menta freschissima e del pepe nero in grani appena macinato.

Piatto di grande equilibro e di amore adolescenziale, senza pesantezze o sensi di responsabilità!!! Io ci ho bevuto sopra un Bianco 2010 Monte di Grazia (biancatenera, pepella e ginestra) un ragazzetto scostumato e impertinente da 11,5° che tra un anno sarà perfetto ma che oggi se nè scendeva una favola e sopratutto in maniera genuina.

 

 

Cla.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.