Non ti aspettare una bionda senz’anima!!!

Marylin del Birrificio Karma – Alvignano (CE)

 

Si può definire senza aver paura di sbagliare il prodotto meno complesso della produzione di Mario Cipriano del Birrificio Karma localizzato in provincia di Caserta e il nome scelto per questa bionda non prevede incomprensioni, una birra chiara che dovrebbe scendere giù una bellezza senza troppi pensieri?

Tutt’altro!

A scendersene una bellezza poco da discutere, ma ve la ricordate Marylin Monroe, una bionda platino con un bel pò di curve al posto giusto, quando le curve erano un valore assoluto, ammiccante, dallo sguardo coinvolgente, dalle movenze volutamente accentuate,  è proprio come ho trovato il sorso di questa artigianale, pensi ad una bionda tutta apparenza e niente sostanza e invece vieni coinvolto in un vortice di emozioni che nel giro di qualche minuto ti fa finire la bottiglia tra il pasteggio e il pasto, desiderando un altro stappo dissetante.

 

Calde tonalità non scontate

 

Il colore è scorza di limone maturo, la schiuma, sarà anche il ballon un pò sbruffone, è compatta e di lunga persistenza, le sensazioni olfattive sono molto intense: zenzero caramellato, crosta di pane, rugine, sensazioni salmastre di sale integrale e poi rotonde di pesca sciroppata e albicocca secca, sensazioni spiazzanti per numerosità e complessità soprattutto perchè il precedente assaggio della Cubulterie (mix di malto d’orzo e frumento con cannella e scorze d’arancia) dello stesso produttore mi aveva lasciato un pò basito per una complessità e piacevolezza latitante.

Le sensazioni olfattive hanno creato in me una certa aspettativa che non è stata delusa, il sorso è stato ricco, grasso, corposo, pastoso, per nulla scontato, alle piacevoli nuances agrumate e di miele di girasole è seguito un gradevole tocco vegetale dato dai freschi luppoli dal deciso finale amaricante e ripulente, infine dopo questo attacco deciso da bionda non proprio slavata è seguita tutta la delicatezza femminile con piacevoli profumi di fiori di arancio e acacia.

L’abbinamento con pescato fresco grigliato al camino è stato un pò come offrire alla Marylin un piatto di fragole fresche e Champagne…il resto è storia di tempi non miei!!!  

 

Pesci nobili e non: sarago, calamari e pesce spada

 

Cla.

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.